Pio La Torre

Rai Storia. Il 30 aprile 1982 viene assassinato a Palermo Pio La Torre. Si era battuto per l’approvazione della legge che introduceva il reato di associazione mafiosa e la confisca dei beni ai mafiosi. La Legge 13 settembre 1982, n. 646 (Disposizioni in materia di misure di prevenzione di carattere patrimoniale ed integrazioni alle leggi … Leggi tutto Pio La Torre

Ciro Cirillo

Rai Storia. Il 27 aprile 1981 a Torre del Greco in provincia di Napoli, le Brigate Rosse sequestrano Ciro Cirillo (1921-2017), assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici della regione Campania. La liberazione avvenne in seguito ad una trattativa con i terroristi, la quale fu subito al centro di dure polemiche poiché in molti sostennero che … Leggi tutto Ciro Cirillo

Danni da vaccinazione

La Corte Costituzionale è stata chiamata a pronunciarsi con riguardo al giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 1, della legge 25 febbraio 1992, n. 210, in materia di “Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati”, promosso dalla Corte d’Appello di … Leggi tutto Danni da vaccinazione

Il 25 aprile 1945

La Festa della Liberazione, che simbolicamente si celebra il 25 aprile di ogni anno, è dedicata al ricordo delle ultime fasi della Seconda guerra mondiale, ovvero dell’occupazione nazifascista in Italia, la quale, liberazione appunto, non si contemplò nell’unica giornata del 25 aprile 1945. Ebbene, a distanza di decenni da quei tragici eventi, c’è chi comprensibilmente chiede giustizia, e in qualche modo la ottiene pure, o comunque per certi versi può ritenersi ragionevolmente soddisfatto.

Tribunale di Sulmona, Ordinanza ex artt. 702-bis e 702-ter Codice procedura civile, del 2 novembre 2017, sui fatti di causa tra il Comune di Roccaraso, in persona del sindaco pro tempore, ed un numero consistente di cittadini; contro: la Repubblica Federale di Germania.

Con ricorso depositato il 14.01.2015, il Comune di Roccaraso, in persona del sindaco pro tempore più altri, chiedevano al Tribunale di Sulmona di condannare la Repubblica Federale di Germania, nonché, occorrendo, i Ministeri delle Finanze e degli Esteri del detto Stato, al risarcimento dei danni subiti per l’eccidio commesso tra il 16 ed il 21 novembre 1943 dai soldati appartenenti alla XI Compagnia del III Battaglione del I Reggimento della I Divisione paracadutisti, sotto il comando del LXXVI Corpo d’Armata tedesco, ai danni di 128 abitanti della frazione di Pietransieri, nel Comune di Roccaraso (AQ).

Nessuno si costituiva per la Repubblica Federale Tedesca la quale, perciò, veniva dichiarata contumace. Tuttavia, l’Ambasciata tedesca in Italia trasmetteva nota nella quale rappresentava che non avrebbe depositato ulteriori atti nel corso del giudizio, non riconoscendo la giurisdizione italiana in relazione alla causa in oggetto, conformemente a quanto statuito dalla Corte Internazionale di Giustizia con sentenza del 03.02.2012 cui l’Italia aveva l’obbligo di conformarsi allo Statuto delle Nazioni Unite.

Leggi tuttoIl 25 aprile 1945

error: !!! Contenuto protetto !!!