Autore

Marco Lilli è criminologo, sociologo e giurista.

Svolge funzioni di Giudice Onorario del Tribunale di Sorveglianza, nonché Docente nei settori scientifico disciplinari delle Scienze Giuridiche e Sociali.

Si è perfezionato in “Criminologia clinica, Psicologia giuridica e Psichiatria forense”, presso Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Neuroscienze Umane), presentando una Tesi in materia di Psichiatria forense nell’ambito penitenziario, con la votazione di 110/110 e lode.

Si è perfezionato col massimo profitto in “Diritto penitenziario e Costituzione”, presso l’Università degli Studi Roma Tre (Dipartimento di Giurisprudenza), presentando una Tesi in materia di funzioni e provvedimenti del Tribunale di sorveglianza.

Si è perfezionato alla “Scuola di Alta Formazione in Sociologia della Religione”, presso l’Università degli Studi Roma Tre (Dipartimento di Scienze della Formazione) ed International Center for the Sociology of Religion.

Ha conseguito la Laurea Magistrale in “Sociologia e Politiche sociali” (Indirizzo Sociologia), presso l’Università degli Studi di Perugia (Facoltà di Scienze Politiche), presentando una Tesi in materia di criminalità organizzata, con la votazione di 110/110.

Ha conseguito la Laurea in “Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza”, presso l’Università degli Studi di Perugia (Facoltà di Scienze della Formazione), presentando una Tesi in materia di investigazione criminale in ambito omicidiario, con la votazione di 110/110.

Ha conseguito la qualifica di Cultore della materia per il Settore Scientifico Disciplinare SPS/12 (Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale, esteso all’ambito della criminologia e criminalistica e della sociologia della sicurezza), presso l’Università degli Studi di Perugia. Corso di Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza.

Ha conseguito la qualifica di Cultore della materia per il Settore Scientifico Disciplinare SPS/07 (Sociologia generale), presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara (Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali). Corso di Laurea in Sociologia e Criminologia.

Ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento nelle Scuole Superiori per le Classi di concorso di cui il D.M. 616/2017: A-18 (Scienze umane); A-41 (Scienze e tecnologie informatiche); A-65 (Teoria e tecnica della comunicazione); A-60 (Tecnologia), per la Scuola Secondaria I grado.

È ricercatore in Criminologia e Sociologia del diritto e della devianza, nonché autore di numerose pubblicazioni in materia giuridica, di sociologia e criminologia.

È direttore scientifico di "Criminologia Penitenziaria" (Rivista Telematica di Diritto penitenziario e Politiche criminali). Codice Identificativo ISSN 2704-9094 Online; nonché di "Sociologia Contemporanea" (Rivista Telematica di Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale). Codice Identificativo ISSN 2421-5872 Online.

È iscritto alla Società Italiana di Criminologia (S.I.C.), con sede a Milano.

È iscritto all’Associazione Italiana di Sociologia (A.I.S.), con sede presso Sapienza Università di Roma, nelle Sezioni di Sociologia del Diritto e Sociologia della Religione.

È iscritto all’International Center for the Sociology of Religion (I.C.SO.R.), di Roma.

È iscritto al Gruppo Sociologia per la persona (SPe), con sede a Milano.

È iscritto all’Associazione Nazionale dei Criminologi (CSI FORENSIC), con sede presso l’Istituto Italiano di Criminologia di Vibo Valentia e sedi periferiche a Firenze e Milano.

È titolare della “Patente di Radioamatore Professionale” e della relativa “Autorizzazione Generale” a trasmettere, rilasciate dal Ministero dello Sviluppo Economico (Attività classificata a livello internazionale come servizio attivo nell’ambito di Protezione Civile).