Libero pensiero

libero pensieroLa manifestazione del libero pensiero è uno dei fondamentali diritti garantiti dalla Costituzione. Come scrissi qualche anno fa – in una mia pubblicazione dal titolo “I social network: tra comunicazione, interazione sociale e i limiti di manifestazione del proprio pensiero”, in “La reputazione in bilico. Rete e collasso dei contesti”, Morlacchi Editore –, è sempre coinvolgente trattare il tema in oggetto, specie se tenuto in considerazione con quanto stabilito, non a caso, dall’articolo 21 della Costituzione, e cioè: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione».

Leggi tuttoLibero pensiero

Emergenza sanitaria

emergenza sanitariaIn questo periodo di emergenza sanitaria correlata al Covid-19 si legge ed ascolta un po’ di tutto, tra carta stampata e online, social network, talk show e altre discutibili trasmissioni, specie da quando il Governo ha adottato tutta una serie di restrizioni di movimento delle persone per, appunto, una minore possibilità di trasmissione del virus. Da tal momento, oltre a improvvisati epidemiologi, infettivologi eccetera, si sono aggiunte altre categorie di improbabili esperti adducendo non si comprende bene quali violazioni di carattere costituzionale.

Leggi tuttoEmergenza sanitaria

Valori e Norme

Valori e NormeL’individuo, già dai suoi primi anni di vita, interiorizza, senza rendersene conto, tutta una serie di valori e norme che gli derivano dall’essere parte integrante di un determinato nucleo famigliare e di altrettanta data società; sicché, crescendo, il soggetto, ampliando la rete di conoscenze, di relazioni e di esperienze, amplierà di contenuto il proprio bagaglio valoriale.

Tutto semplice, scontato e positivo in termini di valori e norme? Niente affatto! Anzi, non c’è dinamica più complessa e per certi versi contorta in questo processo evolutivo di socializzazione. Infatti, ampliare di contenuto il bagaglio valoriale non significa necessariamente migliorarlo dal punto di vista dell’arricchimento sociale e morale, giacché molto dipende da ciò che ognuno intende o crede di intendere nel decorso del tempo in termini di desiderabile e degno di rilevanza. Si pensi, per esempio, al sostanziale distinguo – sia in termini oggettivi, sia di interpretazione personale e quindi di proposizione su una scala di valori – tra il concetto di valore (o norma morale), norma sociale, norma religiosa e norma giuridica.

Leggi tuttoValori e Norme

Rischio e prevenzione

rischio e prevenzioneDisagio fisico e sociale, danno psichico e fisico, rischio e prevenzione, responsabilità, oppure chissà cosa altro si potrebbe aggiungere in merito a quanto intere popolazioni stanno subendo con riferimento all’oramai noto Covid-19, ovvero «un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo (…) prima di essere segnalato a Wuhan, Cina, a dicembre 2019» (Ministero della Salute). Tuttavia, non è qui intenzione entrare nel merito della microbiologia, scienza che ho studiato anche con notevole profitto nel percorso di studi accademici, ma che non è certo la mia specializzazione. E allora il tema che intendo affrontare è un altro, vale a dire il concetto di rischio e prevenzione, ma non tanto intesi come oggi tutti invocano e riferiti all’igiene personale e dei luoghi in cui si vive o si entra in contatto, e questo nemmeno se decontestualizzato dall’attuale emergenza, nel senso che le misure igieniche che oggi ci vengono suggerite e financo imposte da più parti dovrebbe essere la prassi quotidiana di ognuno. Perciò, a cosa mi riferisco a proposito di rischio e prevenzione? E ancora: siamo certi che chi di dovere si sia correttamente interrogato sul perché siamo giunti a questo punto di criticità?

Leggi tuttoRischio e prevenzione

Anno Giudiziario 2020

Anno Giudiziario 2020Inaugurazione Anno Giudiziario 2020 – Per il distretto della Corte di Appello di Perugia la cerimonia si è svolta sabato 1 febbraio 2020 presso l’Aula Goretti della Corte di Appello di Perugia. Numerosi interventi e altrettanto numerosi i partecipanti, di seguito è possibile consultare il testo della Relazione del Presidente della Corte di Appello di Perugia e dell’intervento del Procuratore Generale. La presente relazione, ha esordito il Presidente, è composta di tre parti: «La prima parte riguarda gli uffici giudicanti del distretto e ricalca il contenuto della relazione trasmessa al Primo Presidente della Corte di Cassazione nel mese di novembre 2019. La seconda parte riguarda gli uffici requirenti e riporta integralmente il contenuto delle relazioni pervenute dalla Procura Generale in sede, redatte dai magistrati dirigenti dei singoli uffici. La terza parte contiene le tabelle e i grafici con i dati statistici relativi a tutti gli uffici del distretto». Anno Giudiziario 2020. Download del testo.

Leggi tuttoAnno Giudiziario 2020

error: !!! Contenuto protetto !!!