Professione

Consulenza e Formazione

→ Consulenza criminologica nell’ambito processuale penale ordinario, penale minorile e procedimento di sorveglianza (compatibilmente con le limitazioni previste per la funzione giudicante esercitata).

→ Consulenza e formazione aziendale nell’ambito della sicurezza nei luoghi di lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81), con particolare riferimento alla valutazione dei rischi durante le attività lavorative, compresi i rischi relativi allo stress lavoro-correlato.

→ Consulenza e formazione aziendale nell’ambito della disciplina inerente la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica – Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, Capo I (Responsabilità amministrativa dell’ente), Sezione III (Responsabilità amministrativa da reato) –, con particolare riferimento alle seguenti ipotesi: delitti informatici e trattamento illecito di dati; delitti di criminalità organizzata; delitti con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico; delitti contro la personalità individuale; omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro; reati ambientali; impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare; razzismo e xenofobia.

→ Consulenza per la valutazione dei progetti di servizio socio-assistenziali, educativi e rieducativi con riguardo alle dinamiche relazionali di aiuto nei processi di inclusione e coesione sociale e per la conoscenza dei diritti fondamentali della persona, nonché nello studio delle dinamiche relazionali e di gestione delle risorse umane e didattico-formative.

Libera professione intellettuale autonoma, Legge 4/2013, art. 1, c. 2

Professioni non organizzate in ordini o collegi (P.I. 00580140556)